Home office o lavoro in ufficio?

25/09/2020

I nostri consigli per arredare l'ufficio o l'home office dopo la pandemia

Com'è stato per voi il rientro al lavoro dopo le vacanze estive? Home office con lo smart working o lavoro in ufficio?

Ormai lo sappiamo bene, questa pandemia ha cambiato anche il nostro modo di lavorare e tutti hanno dovuto riorganizzarsi. Chi ha dovuto trovare uno spazio dedicato a casa e chi invece ha dovuto rivoluzionare gli spazi in ufficio.

Com'è cambiato lo spazio lavoro per quanto riguarda l'arredamento? Dobbiamo fare due discorsi diversi per quanto riguarda l'home office e il lavoro in ufficio.

UFFICIO

Sul luogo di lavoro tanti hanno dovuto o dovranno fare dei cambiamenti, soprattutto per quanto riguarda gli open space. Essi, infatti, dovranno essere ampliati o dovranno contenere un numero minore di postazioni, per garantire il distanziamento. Quali sono secondo noi gli elementi più importanti?

  • Una scelta vincente saranno sicuramente le pareti manovrabili e trasformabili per spazi che si possono chiudere e aprire, facilmente modificabili a seconda che sia richiesto l'isolamento in stanze singole o uffici ampi e aperti.
  • Si ridurranno al minimo le porte con le maniglie, sostituite dalle porte automatiche
  • Si utilizzeranno sempre di più assistenti vocali e intelligenze artificiale.

Le postazioni di lavoro saranno dunque molto funzionali, ma allo stesso tempo verrà data importanza anche all'estetica in quanto lavorare in ambienti piacevoli migliora la giornata lavorativa.

HOME OFFICE

La pandemia ha accelerato un cambiamento che stava già avvenendo in molte aziende: lo smart working. La necessità di avere in casa uno spazio dedicato al lavoro è diventata una realtà.

Quindi come strutturare la postazione di lavoro ideale a casa? Ecco i nostri consigli:

  1. Posizione della scrivania
    Se si ha una stanza, anche piccola, da poter trasformare in ufficio, sarebbe l'ideale perché si riuscirebbe a isolarsi dalle distrazioni esterne. Se, invece, non avete una stanza da dedicare, potete scegliere la zona della casa più tranquilla e meglio illuminata, possibilmente da luce naturale. Per esempio, una zona del soggiorno vicino a una finestra potrebbe essere il luogo perfetto. Gli esperti sconsigliano di posizionare la scrivania nella camera da letto per separare i due momenti della giornata: la stanza è solitamente adibita al riposo. Se non potete fare altrimenti, possiamo studiare delle soluzioni ad hoc che aiutano a far convivere queste due esigenze: il riposo e il lavoro.
  2. La scrivania
    I modelli di scrivania in commercio sono molteplici, come fare a scegliere la migliore per noi? Ciò che conta di più è scegliere la corretta altezza del piano e soprattutto la stabilità. Stare su una scrivania traballante per tutto il giorno, oltre a farvi lavorare male vi creerà un sacco di stress.
  3. La sedia
    Una corretta posizione è fondamentale per non farsi venire il mal di schiena, per questo motivo la scelta della sedia è molto importante. Quali sono i 3 punti essenziali che deve rispettare una seduta?
    • Braccioli sì o no? I braccioli consentono alle spalle di rilassarsi e ai gomiti di stare vicino al corpo per un maggiore relax e sostegno. Senza braccioli, però, permetterà una maggiore mobilità del corpo
    • Lo schienale deve adattarsi alla curvatura naturale della colonna vertebrale per una migliore postura.
    • I piedi devono poggiare su un poggiapiedi per permettere una corretta circolazione del sangue.
  4. Home office con stile
    Per sentirci a nostro agio e stimolare la nostra produttività possiamo abbellire la nostra postazione di lavoro scegliendo il nostro stile. Elegante, raffinato o frizzante e vivace… sarà la vostra personalità a determinare lo stile.
    • Accessori da appendere, mensole, vani da appoggio, quadri, stampe, lavagne per le moodboard, portapenne fantasiosi, ogni oggetto è ben accetto per dar sfogo alla vostra creatività.
    • Includete nell'arredamento delle piante verdi! È stato dimostrato che, oltre a dare colore alla stanza, aiutano ad alleviare lo stress.
    • Se avete una casa con spazi ristretti potete adattare una porzione di parete libera dedicata al lavoro. Mensole, scrivania a scomparsa, scrittoi-mensola, o i modelli con elemento contenitore.

Non ci resta che augurarvi buon lavoro!